News

Novità cessione credito

Il Decreto-Legge 30 aprile 2019, n. 34 (pubblicato sulla G.U. n.100 del 30 aprile ) introduce per le detrazioni fiscali per gli interventi di efficienza energetica  la possibilità per i clienti di chiedere un contributo anticipato dal fornitore (in genere l’installatore) che ha effettuato l’intervento, sotto forma di sconto sul corrispettivo spettante.

Tale contributo viene poi recuperato dal fornitore come credito d’imposta da utilizzare in compensazione con regole operative che L’Agenzia delle Entrate definirà entro 30 giorni.

Di fatto, se l’installatore accettasse dovrebbe anticipare al cliente la detrazione fiscale.

Abbiamo sempre detto, che di solito, la pratica della cessione del credito è un’operazione poco conveniente per artigiani e PMI , che va ad appannaggio di operatori o consorzi che godono di capacità finanziarie notevoli, in grado di poter gestire gli scompensi sul flusso di cassa generato o di compensare agilmente debiti e crediti col fisco.

Le nostre aziende, infatti, non pagano i propri fornitori o i dipendenti scambiando semplicemente credito d’imposta .